Pierluigi Rossi

Il peso? Dipende

Tag: traccia

Non sono altro

Non sono altro

che tracce e particole

del mio essere,

rinvio devoto

all’esattezza accetta.

Annunci

Nascosto da un velo

Nascosto da un velo

di plausibilità, sciolto

nell’acido dell’intellegibile,

fatto carne e poi rifiuto,

ricorsivamente – le tracce

portano sempre a un limite

insuperabile, verbalizzabile

solo per metafore di secondo

e terzo grado, tipo un vuoto

o un buio piatti –

 

E comunque resta là.

Spiacenti, dunque, Cari, prima,

proprio non si fa.

Il dono

L’estate è alle nostre spalle, malgrado

l’ottima sfumatura. Se ogni tanto ti domandi:

“Che ne sarà di Mara-Marans?”, resta

il fatto che ci sono esseri viventi

che hanno questo dono di scomparire

senza apparentemente lasciare traccia, come

se fossero solo un trucco.

Ricchi e poveri si distribuiscono

Ricchi e poveri si distribuiscono

in tutti i segmenti sociali, perfino

fra i capitalisti e i proletari. Il vento

ha pettinato la lavanda stenta.

Stringendo, ora c’è un campo

di battaglia prima della battaglia,

puzzolente di tracce senza filiera.

C’è posta. Lettere della persuasione #37

Car*,

sì, non c’è distinzione fra passato, presente e futuro, tutto è perfetto per definizione ma vibra a intervalli irregolari. Nessuna aspettativa, per principio, è soddisfacibile. Guàrdati indietro e vedrai anche tracce che diresti non ti appartengano.

Risolti parecchi problemi

Risolti parecchi problemi

mescolando tracce e simboli.

 

L’importante è sempre non pretendere

che il discorso proceda plausibilmente.

 

Per fortuna le combinazioni note –

Per fortuna le ragioni per sperare –

 

Basta l’accuratezza oppure

tocca di recitare il mea culpa per niente?

Il problema delle tracce

Il problema delle tracce

è che non puoi evitare

di lasciarne; solo

 

in un secondo momento

puoi occultarle a forza

di tracce novelle.

La baracca sta in piedi da un po’

La baracca sta in piedi da un po’, dunque

si azzarda che duri ancora e chissà

per quanto (è davvero comprensibile?).

Se si tornerà indietro a cercare le tracce

del passaggio, però, si resterà

delusi, perché il principio è il principio –

quella specie di sfrontata verginità muta.

Chi ha acceso un mutuo a tasso

Chi ha acceso un mutuo a tasso

variabile, certo, ci resterà male.

E poi, insomma, dai,

succede di prenderlo nel culo!

Che vuoi, sarà il casting,

se non la sceneggiatura

o, addirittura, la produzione e la regia!

In ogni modo, chi si sporca le mani

è chi vota, a lui, cioè, conducono

tutte le tracce – e, non votare, ATTENZIONE,

è qualcosa di molto diverso

da una vigliaccheria, è

essenziale renitenza a fare

sistema, in un sistema di merda.

Tracce con tracce

Si coprono e si cancellano

tracce con tracce.