Pierluigi Rossi

Il peso? Dipende

Tag: storia

Il Problema del Popolo Italiano (pipì), pare

Non il lavoro,

non l’economia,

non la pensione,

non la scuola,

non la sanità,

non lo Stato,

non la banda larga,

non l’ambiente,

non la religione,

non la politica,

non l’arte,

non la Storia –

Annunci

Storia di un contrasto

Una pantomima di almeno

due personaggi,

che non sanno fare meccanismo.

 

Si esibiscono in diverse configurazioni

ginniche a corpo libero, ma niente, falliscono

come se gli piacesse.

Sempre le stesse storie

Sempre le stesse storie, note

già ai contemporanei di Omero

(…improvvisamente,

per esempio, so che uno dei miei

riferimenti poetici inconsci

è Alessandro Bergonzoni –

io, si capisce, sono meno estremista) –

 

Storie, insomma, eternamente remote,

che nascono, manco

già grandi, già vecchie.

No!

No! Come può essere che gli dei non siano ancora là, affacciati sulla Storia Umana, a godersi lo spettacolo?

La Storia (pardon)

La Storia (pardon) si potrebbe sintetizzare

come una contesa di insegnanti e insegnamenti.

Chi vince e domina infatti insegna

prima di tutto come stanno le cose.

La telenovela

Io sono un ignorante, ma mi sembra che il romanzo, in Italia, non abbia ancora sfruttato le potenzialità di quella rigogliosa telenovela che è la storia contemporanea della Sinistra, così infarcita di tradimenti, ribellioni e armistizi.

Come si fa

Come si fa

a raccontare una storia

che non sia una storia ma

un prendersi per mano

e non lasciarsi più?

Come riempire

Come riempire

quella storia in cui tutto,

per legge, è nullo?

Appunti per un soggetto

Un uomo, un giorno, prende una decisione.

Lui è uno che non ha mai deciso niente e, quel giorno, sente la solennità della cosa e ne fa il termine post quem della sua vita. Questo significa che parole, opere e omissioni saranno, da allora, solo in vista della suddetta.

Che è la seguente: morire entro l’anno.

È Natale, al principio della storia.

Esortazione orfica

Avanti un altro!

E finiamola

con gli intermezzi

ricreativi o rigeneranti, altro

che ricreazione e rigenerazione, è ora

di dire basta

a tutto ciò che è intervallo!

 

Finiamola coi limiti cazzo! – Ma

ci vuole del coraggio, sis-

signori! Il coraggio, per l’esattezza,

di chiudere una lunga

storia d’amore,

e tornare, molto

di corsa, col culo

all’aria, là, sul monte,

alla presenza delle Figure.