Pierluigi Rossi

Il peso? Dipende

Tag: rosa

Le rose ne approfittano

Le rose ne approfittano,

avendo la ventura di un colore

giallo-sole-a-mezzogiorno,

seguite a ruota dalle aquilegie

in mazzo, solo cedenti

un po’ al peso degli speroni.

Annunci

Dispensa

Credo che solo un difetto sensoriale dispensi noi umani dalla percezione dell’orrendo sommovimento prodotto dal fiorire di una rosa.

Mi basterebbe pentirmi e tornare

Mi basterebbe pentirmi e tornare

sui miei passi, per vomitare, sempre

a piccoli fiotti, una quantità

di familiari fregnacce.

 

Ah, che tentazione tirare in ballo

le rose a febbraio o cucinare

una pasta alle quattro di notte,

dopo che il vento è calato.

Cacciari, per esempio

Cacciari, per esempio, dice che bisogna ri-parlare di felicità. E vengono in mente slogan come “il pane e le rose” e “riprendiamoci la vita”. Sì, è corretto che sia un tema della politica… molto più, s’intende, che della filosofia.

Lo stesso

Anch’io lo stesso:

gabbiani cantonali,

rosa gelata,

infinito silenzio

e, più spicciamente,

tartarughe rovesciate e cavalli.

Rose

(Il tema della rosa l’ho contratto, come una malattia infettiva, attraverso un lungo pezzo in strofe di Fortini che adesso non so citare ma che era un roseto.)

 

Le rose?

Le rose resistono,

hanno solo “sparato”

ma resistono –

insomma, si può

ancora, prego.

Frammento dell’òlea, delle rose e delle ortensie

Oggi, che solo

l’òlea fiorisce, mentre

perfino le rose

(figuriamoci le ortensie!)

Poesia monoverbale

Io credo nella possibilità, penso a cose come:

 

Io.

E.

Rosa.

Ecco.

L’aquilegia sfiancata incoraggia

L’aquilegia sfiancata incoraggia

la rosa a seguire il suo esempio.

È quasi la fine del mese

È quasi la fine del mese,

il mese delle rose,

e sono riuscito a tacere –

ho cercato di restare

impassibile

alle prime fioriture,

ho stretto i denti, credo,

come auspicabilmente

in questi frangenti.