Pierluigi Rossi

Il peso? Dipende

Tag: niente

Bonus

Hanno sorvolato la zona

(loro chi)

inascoltati, provando

e riprovando direzioni

e formazioni – niente

da fare, niente

giro di giostra, niente

bonus.

Annunci

Scale

Per salire e scendere, of course,

ma anche per metafora

(dell’amore, soprattutto)

e, sicuro – …da qui

in poi, fino, cru-

delmente, al punto

fermo (sorry), tutto

e niente.

Quickly

C’è, per legge, la maggiore età –

e poi è un campo di pertinenza

relativamente misurato

e confinato (=inscritto),

niente, cioè, di spendibile,

se non in forma di contesa.

Fatto sta che il buio

Fatto sta che il buio

soccorre il niente –

sulle prime, se ne accorgono

in pochi, al momento

dell’agnizione, però, è mezzo-

giorno per parecchi.

Fare con niente

Fare con niente, si sa,

è il massimo –

per dire, se c’è solo

del fango, il fango basti.

Non è successo niente

Non è successo niente –

ti prego, è un gioco.

Vedi, è un’origine dopo l’altra…

e il passato un travestimento…

quasi mancasse solo un nome…

 Il nome giusto – sì, quello

sotto il cuscino, schiacciato

fra orecchio e materasso.

Personaggi di una scena

Personaggi di una scena

in cui non succede niente, un de-

mansionamento a tutti

gli effetti – e schizzi

di fango ma anche, perché no?,

di cacca, come ovvio

risultato della folle

cavalcata attraverso

la brughiera murata dalla nebbia.

In maschera

Scongiuro il lettore o due di equivocare pure. Qui non c’è niente da perdere, neanche le catene. L’ultima funzione verbale, in ogni caso, è la pizza a domicilio.

Appunti per un soggetto

Un uomo, un giorno, prende una decisione.

Lui è uno che non ha mai deciso niente e, quel giorno, sente la solennità della cosa e ne fa il termine post quem della sua vita. Questo significa che parole, opere e omissioni saranno, da allora, solo in vista della suddetta.

Che è la seguente: morire entro l’anno.

È Natale, al principio della storia.

Devo parlare

Devo parlare – fra me, s’intende –

di questa mia eminente vigliaccheria:

esser nudo, avere esaurito i rimedi,

non confidare più in niente – e ab-

bastanza comprensibilmente.