Pierluigi Rossi

Il peso? Dipende

Tag: domani

Domani non è diverso

– ma certo non sarà stato il pensiero

del francese il 15 luglio 1789

o dell’italiano il 26 aprile 1945

o del tedesco il 10 novembre 1989.

Annunci

Pseudo-Cioran

Che domani sia un altro giorno mi sembra più una condanna che una chance.

Oggi, non domani

Oggi, non domani, è un altro

giorno, altro

che palle – ci tengo,

con questo sentimento

e questi esami, a registrarlo.

Nessuna polemica

Oggi è già domani?

Domani, piuttosto, è già oggi!

 

Nessuna polemica, semplice

maternità simbolica. Evitiamo

soprattutto di capirci, evitiamo

i balletti e conserviamo qualcosa,

un frammento, del diaframma

organico, così ricco

di informazioni, che ci divide.

Mi ricordo che domani cadranno

Mi ricordo che domani cadranno

le foglie e che

tutti  ridurranno le prestazioni.

Domani non può essere uguale

Domani non può essere uguale,

perché sarebbe mortale.

 

Domani non può essere

neanche diverso, però, perché

 

sarebbe tuttavia traumatico.

Poesia un po’ (solo un po’) per bambini

Le stelle sono tutte

al loro posto, nessuno

le ha toccate, mentre

dormivi – che fortuna,

vuol dire che il cielo

è sempre quello, mica

un altro, magari dall’oggi

al domani.

 

Mica vero che sono in attesa del non-morto

Mica vero che sono in attesa del non-morto

incaricato, con beneplacito protocollare,

di aprirmi la gola. Mica vero, anche,

che domani è un altro giorno, solo perché domani,

in tutta evidenza, è un altro giorno (sarebbe,

in tutta evidenza, un’ingiustiza del terzo grado).

Mica vero, infine – tanto per non

tirare troppo la corda, qui, fra Scilla e Cariddi –,

che il vento è calato e banalità consimili.

Fa fresco questa sera

Fa fresco questa sera, non succedeva

da parecchio – ma forse vuol dire solo

che oggi  è il 21 settembre,

oppure che domani

è il 22, oppure, tertium

datur, che il brodo

è sostanzioso e nutre.