Pierluigi Rossi

Il peso? Dipende

Tag: animale

Mi ricordo che domani cadranno

Mi ricordo che domani cadranno

le foglie e che

tutti  ridurranno le prestazioni.

Annunci

Ha stretto

Ha stretto, bisognava

decidere in fretta, liberare

gli animali, promuovere

la riconquista – in tempo,

cioè, di siccità, quando

è tutto più difficile, quando

la pace è altro da un’orchestra.

Il sogno

C’è chi parte dal dato di fatto

e chi, invece, da un paradigma.

 

Un innocuo bivio:

o di qua o di là.

 

Si sarebbe potuto camminare per tutta

la notte, incespicando.

 

Il ricordo o il presentimento

di animali notturni a frotte assorda.

Spoglie verbali rinsecchite

Spoglie verbali rinsecchite,

per la perdita di umori, con mummi-

ficazione di sequenze

e segmenti di sequenze.

 

Due immediate conseguenze:

ridotta elasticità coreutica

e taglio netto del moto empatico.

Più marionetta, meno animale.

Chi elencava a alta voce

Chi elencava a alta voce

gli animali estivi e chi

quelli invernali.

 

Notti precoci, albe tarde,

non più di un interstizio

in cui insinuarsi.

Mini romanzo. Forever instant #97

I problemi del cacamento ingente e del cacatoio relativo, prima dell’ingegneristica capitalistica, si risolvevano, per esempio, con l’agrumeto; dopo l’ingegneria capitalistica, il meglio è ancora il web – cacatoio ma, come dire?, olfattivamente poco performante?… Non ho conoscenza di futuri in cui l’olfatto diventi inutile, ma è evidente che ne pagherebbe le conseguenze l’animale… Ora, però, sarebbe difficile misurare e dunque ordinare (1*, 2*, 3*) la vertigine di ciascuno – altra e più tremenda è la pretesa… –

Detto fuori dai denti: $*#—.