Pierluigi Rossi

Il peso? Dipende

Categoria: Senza verso

Informazioni di nessun conto #1

Mi sono rinnovato il prestito di un’introduzione a Hobbes di un tal Arrigo Pacchi che non conosco.

Annunci

Il politico nel senso del soggetto individuale

Il politico confida, in fondo, che tutto andrà avanti pressappoco come prima.

Il rivoluzionario, invece, che confida che mai più tutto andrà avanti come prima (e manco “pressappoco”), oggi scarseggia e ci tocca di sorbire la sua versione sadico-anale.

Sorry, tutti ancora troppo coinvolti.

Rimediare fra sogno e realtà (2 di x)

“Rimediare”, è vero, ha anche il significato secondario di “trovare inaspettatamente qualcosa che serva al momento”.

Rimediare fra sogno e realtà (1 di x)

Senza stare a scomodare vocabolari autorevoli, “rimediare” significa “ovviare a un errore”. L’idea che si possa ovviare a un errore, poi, è intima dell’idea di divenire, in cui si oscilla dall’essere al niente e viceversa.

Cicciovainporta

IMG_20180601_173736

 

Ha avuto il suo nome molto presto, intorno ai due mesi: Cicciovainporta.

Io ho visto subito il muso largo e un modo di “fare” da imbranato.

Oggi, è evidente che controlla male le zampe posteriori e, in generale, ha poco equilibrio.

Ma è vispo, non soffre, solo si stanca prima di un gatto normale.

Sul relativismo. Due appunti datati

22/02/2022

Il relativismo è blurp, e stinco e gangio! il motivo è presto detto e presto effetto, il r è jovinero, spuco, non so se mi canto –

 

16/06/1977

1) sporgersi

2) tradire*

 

*Tradire è importante.

Senzaverso

Prendere un impegno come sposarsi o accendere un mutuo o anche solo frequentare un corso di pittura significa certo “proiettarsi nel futuro”, ma questa è un’espressione già troppo ideologica, io propongo come più “descrittiva” la coppia di funzioni: ” traboccare e tradire”.

Pericolo

Peccato, se anche il Barone di Münchhausen non avesse sentito la necessità politica di salvarsi dalle sabbie mobili prendendosi semplicemente per i capelli, be’, neanche lui avrebbe formalmente corso il pericolo di annegare, no?

Bocconi #8

Scrivo tenendo per bussola l’esperienza del lettore che sono, ma, chissà perché, ho questa inclinazione a frustrarne gli automatismi.

Bocconi #7

Anche lo smartphone, adesso, mi assomiglia, con quel pezzo di scotch in alto a sinistra, a trattenere i frammenti del display calpestato (inavvertitamente, occorre dirlo?) dal mio tacco. Qualcuno ricorderà la tirata di Nanni Moretti, nella Stanza del figlio, contro le tazze sbeccate e, in generale, le cose non più intatte.