È tutto qui

di Pierluigi Rossi

Mi piacerebbe dire: È tutto qui.

Significherebbe almeno due cose, come

le due facce di una medaglia: che sono

conten(u)to, ovvero che rinuncio

alla puerile debolezza (giustificata dall’idea

che il divenire è incalcolabile) di sperare

nell’evoluzione, se non

nel colpo di fortuna.

Annunci