Sala della Gloria

di Pierluigi Rossi

Entro e vedo subito, leggermente decentrato sulla destra, Luca, lo raggiungo e mi siedo in parte a lui. Arriva anche Gabriele, che non vedo da tantissimo, e si siede nella fila dietro. A sinistra di Luca, all’estremo della fila, c’è una donna, direi vicino alla sessantina, con un bel naso importante ma arrotondato e l’ovale del viso che mi fa pensare a ***, attrice degli anni Settanta-Ottanta… Qui accade, però, qualcosa di strano.

Saltano in qualche modo le presentazioni, e, un momento dopo che la donna si è alzata e se n’è andata, qualcuno dice:

È Franca Grisoni…

Franca Grisoni!?… Ma torna? – chiedo, preoccupatissimo. Mi rassicurano.

Franca Grisoni torna, infatti, e io posso dirle, facendo parecchia fatica perfino a pronunciare il suo nome, che sono un suo fan sfegatato.

Bene, alla fine, sono riuscito invece a non dire il motivo per cui tutti – io, Luca, Gabriele, Franca Grisoni – eravamo lì: Milo De Angelis (gli ho letto così minuziosamente la faccia, però, che posso ritrarlo a memoria).

Annunci