Pierluigi Rossi

Il peso? Dipende

Mese: giugno, 2016

Le parole che servono

Le parole che servono, quella

successione a macchia di leopardo,

una specie di salvacondotto

attraverso il flusso, fidando

un po’ ingenuamente

nell’altra riva, dando, infatti,

l’idea del tempo che passa.

Annunci

Cazzata

Ciò che merita l’appellativo

di “cazzata” rende grazie,

in vario modo, all’azzardo:

una curva, un oggetto,

una persona, una situazione,

un grafico, un pissi-pissi –

è manifesto, così, che sulla cazzata

è fondata la vita, nell’oscillazione

fra beneficio

e maleficio della puntata.

Nonostante una decorosa allusione

Non sarò così ingenuo da spifferarti

il motivo della visita, e non credo,

mi dispiace, alla tua sorpresa –

non si può dire, infatti,

così leggermente: “Non so” (dato

che ti repelle tuttavia –

why, honey? – affermare di sapere

di non sapere). Se invece

mi chiedi: “Cos’è questa cosa?”, ti rispondo

che nonostante una decorosa allusione

all’esatto contrario,

è caos – dell’ottimo caos.”

Strike

Si chiese: Cosa

dovrà sopportare ancora

il mio cuore? – È qui leggibilissima

un’oscura esigenza di controllo

e indirizzo della dinamica. Tutte

le lettere cosiddette “della terapia”

sono birilli atterrati – uno strike.

 

Poi, sotto un cuscino,

rinvenute il giorno dei Morti, l’anno dopo;

lungo le strade, le stesse bancarelle

che vendevano bare,

scheletri e teschi di cioccolato.

E sulla facciata, l’ignobile

scritta: No se puede vivir sin amar.

Perfino le farfalle

Sarebbe finito così com’era scritto.

Chi premeva per tuffarsi o surfare

aspettava che transitasse

il corteo, col suo bravo strascico

di polemiche sui numeri. Perfino

le farfalle non servivano più a niente

e volavano senza un minimo di plausibilità.

Il poeta passava un guaio

Il poeta passava un guaio, volendo,

ex abrupto, scrivere

una poesia. Non aveva niente da dire, solo

una generica urgenza – ahilui, però,

non è così che funziona,

dato che la produzione

di una sequenza di timbri,

con relativa deriva semantica,

è sempre inopinata, almeno

nel 2 (o 20?) % dei casi.

Non si può

Non si può ridurre Christo a estetica.

Ecco, adesso, per caso

Ecco, adesso, per caso

(giuro, per caso!),

c’è silenzio –

 

no, più esattamente,

sento (finalmente?) il silenzio

che adesso c’è.

Christo, nei fatti

Christo, nei fatti, come produttore, produce. Christo, nei fatti, come finanziatore, finanzia una produzione. Christo, nei fatti, combinando il produttore e il finanziatore, è un imprenditore. Christo, nei fatti, combinando ulteriormente l’imprenditore e l’artista (è un ottimo ritrattista), produce volani (economici) – ecco l’idea! Christo, nei fatti, riflette sull’economia dell’arte.

Tempi stretti

Tempi stretti, subordinate

brevi, meglio se incisi –

mancherebbe così

la fiction ma ci sarebbero

l’action e la location.