Pierluigi Rossi

Il peso? Dipende

Avviso ai naviganti

Questo blog, naturalmente, usa dei cookie. Per saperne di più vedi la Privacy Policy di Automattic.

Annunci

Mini romanzo. Ultravolontà #184

Dà sempre meno retta al dolore e non fa quasi più caso (giusto il minimo per non scandalizzare e non avere problemi con la burocrazia) allo squallore, alla sporcizia e al freddo in cui vive. Sembra tutto non voluto, come una grottesca armonia di concause, ma sembra anche all’opera un’ultravolontà che la sua coscienza manco s’immagina.

Un certo libro

Certe volte mi aspetto molto da un certo libro – non che mi risolva la vita, questo no, ma che mi chiarisca una certa idea, un certo pensiero, una certa cosa, sì.

[Monologo di Antonio]

(Parodia del monologo shakespeariano di Antonio, in cui si abolisce la sapienza e la diplomazia retorica per lasciar dilagare il risentimento e l’insulto. Di seguito un possibile incipit.)

 

Teste di cazzo, cittadini dei miei coglioni, provincialotti,

vengo a seppellire l’Umanità, non a lodarla.

L’invasione è certa

L’invasione è certa

ma quella paventata,

quella, cioè, fisica

dei corpi in movimento,

è il meno – il vero

spavento

è l’invasione onirica.

Fra le voci dei soccombenti

Fra le voci dei soccombenti

ai flutti, i timbri striduli dei bambini,

alzati e persi nella notte,

invadono volentieri i sogni

Basta

Basta, insomma, che qualcosa

sia, perché sia

in/un

eterno.

Agenda a breve

1) Collasso dell’Unione Europea;

2) recessione economica mondiale;

3) crisi di governo italiana.

L’elettorato potenziale di S.

L’elettorato potenziale di S. è fatto dunque anche di chi, come lui, mangia schifezze – salvo (furbone) accompagnarle con un Barolo (povero vino!).

_20190118_230319

Ci ho provato

Ci ho provato,

è impossibile

ricalcare l’ombra,

portata dalla mano,

con la mano che ricalca.